ANTONIA COLASANTE è psicologa e psicoterapeuta esperta di gruppi con ventennale esperienza nella realizzazione di formazione esperienziale e sviluppo organizzativo, a livello nazionale e internazionale.
Facilitatrice certificata LEGO ® SERIOUS PLAY®, utilizza questa metodologia e i tool collegati all’approccio Design Thinking, per supportare manager e aziende nei processi di Brand Storytelling, Digital Transformation e People Development.

Sito antoniacolasante.com
Facebook antonia.colasante
LinkedIn antoniacolasante
Twitter @antocolasante
Instagram @antocolasante

Che rapporto hai con il web e come è cambiato negli ultimi dieci anni?
"Abitare la rete ha intensificato il mio modo di relazionarmi con le persone e aumentato esponenzialmente la mia curiosità. Da psicoterapeuta di gruppo, ho amato studiare le dinamiche dei gruppi online, leggere le interconnessioni fra persone distanti e comprendere similitudini e differenze nelle interazioni fra e nei gruppi. Dall'altra parte, è stata ed è la mia fonte di curiosità, lo spazio in cui intercettare persone nuove, diverse, idee che non conosco, il luogo dove avvio la conoscenza di cose lontane e che poi, come nel caso del metodo  LEGO® SERIOUS PLAY®, ho scelto di approfondire con una formazione specifica ed è diventata oggi un pezzo importante del mio lavoro".

Hai mai partecipato ad un barcamp se sì, che ricordo hai?
"Ricordo il periodo dei tanti eventi "social" che si vivevano a Roma. Non so più cosa fossero, sembra tutto al retrogusto di onirico. Quello di cui sono certa, e che mi aspetto pure per questo evento, è una sana, allegra, partecipazione, per fare della condivisione un momento di incontro fisico, oltre il virtuale, in cui le persone possano scambiarsi idee e sviluppare e costruire nuove "storie" professionali".

Tre aggettivi per descrivere il tuo Natale Digital
"I miei Natali sono sempre:
Incastrati: bisogna riuscire a vedere tutti, non sia mai si passasse al nuovo anno senza aver fatto opportuna cena/brindisi. Santo Doodle!
Vicini: tutto questo impegno al "vedersiatuttiicosti" per il periodo natalizio, se da una parte è effettivamente faticoso, dall'altra è un segno di presenza. Perché se si vuole si riescono a superare anche  km di distanza. Sapere di poter raggiungere amici e parenti e mandargli un abbraccio anche con una mail (no, non ho detto catene eh!) o una call, è il regalo favoloso del web.
Sorridenti: quello che resterà dopo le feste (oltre ai kg ahimè) saranno le milioni di foto delle mie nipotine che mi avranno assalita e felicemente rapita in questi giorni. Un album da guardare in attesa di poterle riabbracciare".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *